TESTATA GIORNALISTICA ONLINE DEL CREA, ISCRIZIONE N. 76/2020 AL REGISTRO STAMPA DEL TRIBUNALE DI ROMA DEL 29/7/2020

8.3 C
Roma
lunedì, 26 Febbraio 2024

I progetti CREA AN/2: ONFOODS, per un nuovo approccio al cibo 

Della stessa Rubrica

UN NETWORK DI SUCCESSO PER NUOVI MODELLI ALIMENTARI SOSTENIBILI, SICURI E SALUTARI  

Sostenibilità della produzione e della distribuzione alimentare, anche attraverso lo sviluppo di tecnologie innovative intelligenti, aderenza a modelli dietetici più sostenibili, migliorando la qualità degli alimenti e delle diete, con uno sguardo attento alla sicurezza alimentare e ad un adeguato accesso al cibo a livello dell’intera popolazione e dei gruppi vulnerabili. Sono questi gli obietti del partenariato ONFOODS, coordinato dell’Università di Parma e di cui il CREA è partner. Sveliamone i segreti.

Globalizzazione, sviluppo industriale, aumento della popolazione, flussi migratori hanno profondamente mutato la produzione e il consumo del cibo in maniera tale da influenzare non solo l’ecosistema, ma anche l’alimentazione dell’uomo. Le nuove abitudini alimentari sembrano convergere, infatti, verso una omogeneizzazione di stili alimentari e una semplificazione della dieta, mentre la pandemia di Covid-19 e il conflitto in corso tra Russia e Ucraina hanno messo in luce la fragilità del nostro sistema alimentare e la necessità di maggiore resilienza e sostenibilità. La pandemia, da un lato, ha interrotto le catene di approvvigionamento globali, provocando carenze e aumenti incontrollati dei prezzi in molte regioni, mentre il conflitto, dall’altro, ha bloccato la produzione agricola in Ucraina, un importante esportatore di prodotti alimentari.  

Figura 1. Gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Sicurezza alimentare, accesso equo alle risorse naturali e al cibo, gestione sostenibile dei processi di produzione e distribuzione, lotta alla malnutrizione, promozione di comportamenti alimentari virtuosi, programmi di educazione alimentare e politiche efficienti sono alcune delle più importanti sfide del sistema alimentare, quindi, su cui bisogna agire per mitigare gli effetti dei cambiamenti dell’era moderna e ridurre le malattie legate all’alimentazione con i relativi costi

In questo contesto, nasce il partenariato ONFOODS “Research and innovation network on food and nutrition Sustainability, Safety and Security” – Working ON Foods, finanziato nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), predisposto dal Governo italiano nel quadro del programma Next generation EU e si colloca all’interno di uno dei 14 partenariati previsti dal PNRR nell’area tematica “Modelli per un’alimentazione sostenibile”.  E’ coordinato dell’Università di Parma e vede la collaborazione di 26 prestigiose istituzioni impegnate nel settore degli alimenti e della nutrizione, tra cui istituti universitari e di ricerca del nostro Paese, affiancati da importanti società e cooperative nazionali (www.onfoods.it). 

In accordo all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e ai suoi 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Figura 1), On Foods mira a produrre risultati innovativi, scientifici e tecnologici per migliorare i sistemi alimentari e nutrizionali, promuovendo contemporaneamente la sostenibilità, la salute e il benessere delle persone e del pianeta. Le attività sono sviluppate con approccio interdisciplinare lungo sette linee tematiche strategiche, gli spokes, ciascuna focalizzata su un aspetto specifico e cruciale del sistema alimentare, ma che lavorano in sinergia per raggiungere obiettivi comuni riguardanti la sicurezza e la qualità alimentare, la nutrizione e la prevenzione della malnutrizione.  

Gli obiettivi specifici del Progetto ONFOODS  

Il Progetto è iniziato a Novembre 2022 e nell’arco di tre anni si prefigge di perseguire sei obiettivi principali:  

1 Promuovere la sostenibilità della produzione alimentare. 

2. Aumentare l’aderenza a modelli dietetici più sostenibili. 

3. Promuovere la sostenibilità della distribuzione alimentare. 

4. Migliorare la qualità degli alimenti e delle diete. 

5. Sviluppare tecnologie innovative intelligenti per una produzione e un consumo alimentare sostenibili. 

6. Garantire la sicurezza alimentare ed un adeguato accesso al cibo a livello dell’intera popolazione e in gruppi vulnerabili 

Le linee tematiche di On Foods 

SPOKE 1 Global sustainability: ha la finalità̀ di promuovere la sostenibilità̀ sociale, economica e ambientale dei sistemi alimentari promuovendo il trasferimento tecnologico e garantendo l’accesso al cibo sostenibile ai membri più vulnerabili della società 

SPOKE 2: Smart and circular food system and distribution: ambisce a migliorare la sostenibilità del sistema alimentare con un approccio di economia circolare, a incrementare il valore dei sottoprodotti e degli scarti alimentari e a sviluppare soluzioni smart e digitali per innovare il sistema di distribuzione 

SPOKE 3 Food safety of traditional and novel foods: mira a valutare i rischi emergenti nel sistema alimentare, a sviluppare strategie per garantire la salubrità degli alimenti e a comprendere l’applicabilità e la sicurezza d’uso di nuovi alimenti.  

SPOKE 4 Food quality and nutrition: si concentra sul miglioramento della qualità degli alimenti per soddisfare le esigenze e le aspettative del consumatore. Ciò include la riformulazione degli alimenti, l’uso di tecnologie innovative e sostenibili e la progettazione di nuovi alimenti, tenendo conto delle caratteristiche interindividuali emergenti che guidano la nutrizione personalizzata.  

SPOKE 5 Lifelong nutrition: mira a promuovere i principi sani e sostenibili della Dieta Mediterranea, considerando le necessità nutrizionali dei diversi gruppi di popolazione con un approccio “life course”.  

SPOKE 6 Tackling malnutrition: mira allo sviluppo di strategie nutrizionali rivolte alle categorie più vulnerabili della popolazione per garantire un’alimentazione adeguata e limitare l’insorgere di situazioni di malnutrizione. 

SPOKE 7 Policy, behaviour and education: è incentrato sullo sviluppo di modelli e strumenti, anche digitali e tecnologicamente avanzati, per l’osservazione, l’analisi e la previsione delle politiche agricole e alimentari e dei comportamenti di imprese e consumatori. 

Figura 2. Il progetto PLANMED 

Il ruolo del CREA  

Nell’ambito del progetto On Foods, il Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione coordina le attività del CREA che vede coinvolti anche il Centro di Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, con le sue sedi di Rende e Acireale, Il Centro di ricerca di Genomica e Bioinformatica e il Centro di ricerca Politiche e Bioeconomia. L’attività di ricerca è concentrata nell’ambito di tre linee tematiche legate alla qualità del cibo e della nutrizione (Spoke 4), alla nutrizione lungo l’intero arco della vita (Spoke 5) ed alle politiche nutrizionali, ai comportamenti e all’educazione (Spoke 7). Nell’ambito di questi tre Spokes il CREA collabora a diversi progetti operativi ed è responsabile di specifici Work packages.  

In particolare, nell’ambito della tematica dello Spoke 4, il CREA Alimenti e Nutrizione è responsabile della linea di attività (Work Package 4.4) che mira a portare innovazione nell’industria alimentare, promuovendo prodotti alimentari sostenibili e sani in grado di soddisfare i consumatori. Uno degli obiettivi chiave di questo pacchetto di lavoro è sviluppare prodotti alimentari innovativi, ponendo attenzione sulle esigenze nutrizionali e funzionali dei consumatori, nonché sulle loro preferenze sensoriali. Ciò comporta la collaborazione con l’industria e la creazione di start-up per portare i nuovi prodotti sul mercato, garantendo che siano accessibili a un’ampia gamma di consumatori. 

Il contesto di attività dello Spoke 5 è legato alla multi-settorialità delle conseguenze di diete non salutari e non sostenibili. Comprendere lo stato nutrizionale della popolazione può fungere da strumento fondamentale per la prevenzione e l’educazione e per fornire informazioni, conoscenze e consapevolezza sulle condizioni sanitarie, economiche, sociali e di sviluppo del Paese.  

In tale ambito, il CREA Alimenti e Nutrizione è responsabile del Work Package 5.1 il cui obiettivo principale è quello di fornire una mappatura dello stato di nutrizione delle aree geografiche italiane – comprese quelle urbane, non urbane, economicamente svantaggiate e periferiche – e, in secondo luogo, di identificare partner strategici come scuole, centri ricreativi, chiese e altre associazioni, per incontrare e sensibilizzare la popolazione italiana a rischio di malnutrizione. Saranno anche analizzati i dati disponibili sul consumo alimentare, sullo stile di vita e sui parametri biochimici/genetici dei gruppi target lungo il ciclo di vita (bambini, adolescenti, adulti, donne incinte e soggetti anziani). Un focus specifico è rivolto alla Dieta Mediterranea e su questo tema sono stati sviluppati alcuni progetti operativi, tra i quali il progetto PLANMED “PROMOTING HEALTH AND SUSTAINABILITY BY MEDITERRANEAN DIET”, coordinato dal CREA, rappresenta uno dei progetti Flagship dello spoke 5 (figura 2) (Promoting health and sustainability by mediterranean diet | OnFoods). 

Il centro è anche responsabile, nello SPOKE 7, delle attività del Work Package 7.1 il cui obiettivo è quello di evidenziare gli aspetti economici che influenzano la gestione e la scelta del cibo, concentrandosi sul comportamento dei consumatori, sul valore percepito del cibo e sulle procedure e pratiche decisionali delle imprese.  

L’obiettivo del WP è comprendere le attuali sfide nutrizionali verso l’adozione di diete sostenibili e sane, ampliare la conoscenza di come aspetti sociali e culturali influenzino le scelte alimentari e creare modelli comportamentali per profilare e valutare le decisioni dei consumatori. Per comprendere i vincoli nutrizionali che ostacolano l’adozione di diete sane e sostenibili, i ricercatori produrranno anche un database di valutazioni ambientali e nutrizionali dei modelli di approvvigionamento e consumo alimentare nazionali, oltre ad elaborare un modello alimentare accettabile a basso impatto ecologico

Ente finanziatore: Progetto finanziato dall’Unione Europea – NextGenerationEU – Piano Nazionale Resistenza e Resilienza (PNRR) – Missione 4 Componente 2 Investimento 1.3 – Avviso N. 341 del 15 marzo 2022 del Ministero dell’Università e della Ricerca;  

Award Number: Codice progetto PE00000003, Decreto Direttoriale MUR n. 1550 dell’11 ottobre 2022 di concessione del finanziamento, CUP D93C22000890001, titolo progetto “ON Foods – Research and innovation network on food and nutrition Sustainability, Safety and Security – Working ON Foods”.  

Angela Polito
Dirigente di ricerca”. Crea – Alimenti e Nutrizione

Gli ultimi articoli