TESTATA GIORNALISTICA ONLINE DEL CREA, ISCRIZIONE N. 76/2020 AL REGISTRO STAMPA DEL TRIBUNALE DI ROMA DEL 29/7/2020

20 C
Roma
lunedì, 24 Giugno 2024

Energia & co: un’analisi del sentimento nei media

Della stessa Rubrica

Il tema delle energie rinnovabili associato all’agricoltura è ancora poco trattato dai media e, in ogni caso, in maniera poco approfondita. Ciononostante, però, percezione  e feeling sono positivi. Scopriamone di più insieme ai nostri esperti Marco Vassallo e Giuliano Gabrieli (Ufficio di Statistica del CREA Politiche e Bioeconomia) 

La ricerca effettuata: il metodo 

L’analisi proposta in questo numero cerca di approfondire il contenuto e il sentimento dei testi pubblicati su Twitter da parte di alcuni media italiani1 sul tema dell’energia associata al settore agricolo (come, ad esempio, il biogas, le biomasse, la bioenergia e l’agri-voltaico) nel periodo che intercorre dal 01/09/2022 all’ 08/01/2023.  

Per estrapolare su Twitter quei tweet specifici riguardanti l’energia associata al settore agricolo sono state inserite alcune chiavi di ricerca basate su due livelli, generale e specifico per il settore agricolo come segue: 

  • tweet che contengono almeno 1 termine considerato generale come: “energia”, “energetica”, “energetico”, eolico”, “voltaico”, “rinnovabile”, “rinnovabili”, “alternativa”, “fonti”, “fossile”, “fossili”; 
  • tweet che contengono almeno 1 termine considerato specifico come: “biogas”, “biomasse”, “bioenergia”, “agri-fotovoltaico”, “agrifotovoltaico”, “green-deal”,  “agrivoltaico”, “agri-voltaico”, “agroenergetico”, “agro-energetico”, “agro-energetiche”, “agroenergie”, “fotovoltaico”, “agrisolare”. 

La raccolta (vedi Tabella 1a) secondo le chiavi di ricerca impostate ha consentito di individuare 1.980 tweet (1,7% su un totale di 113.568 tweet postati dai profili selezionati nel periodo 01 settembre 2022 – 08 gennaio 2023 con in media circa 1.646 tweet per profilo e circa 880 tweet al giorno) identificabili con la tematica generale. Inoltre, di questi, solo 38 possiedono un contenuto chiaramente riconoscibile all’ambito “agro-energetico”.  Per quanto riguarda la tipologia di media che ha maggiormente trattato il tema emergono principalmente i quotidiani, seguiti dalle televisioni ed in ultimo i settimanali, sia per l’ambito generale che agricolo (vedi Tabella 1b). E’ da rilevare che la tematica dell’energia in agricoltura viene trattata in netta minoranza dai media generalisti rispetto alla problematica dell’energia in generale. Dalla Tabella 1b si evince che il 29% (i.e., 20/69) degli account monitorati ha postato almeno un tweet sulla produzione di energia in ambito agricolo, mentre tale percentuale sale al 92,7% (i.e., 64/69) se si considera un ambito generale. 

TIPOUTENTE CAMPIONEDI RIFERIMENTO PRODUZIONEDI ENERGIA
GENERALE AGRICOLTURA
FREQ FREQ(%) FREQ FREQ(%) FREQ FREQ(%)
Quotidiani 64.495 56,8 908 45,9 19 50,0
Settimanali 5.175 4,6 42 2,1 4 10,5
Televisioni 43.898 38,7 1.030 52,0 15 39,5
Totale 113.568 100,0 1.980 100,0 38 100,0

Tabella 1a – Numero di tweet raccolti per tipologia di media e tematica
Fonte: elaborazioni CREA-PB

 

TIPOUTENTE CAMPIONEDI RIFERIMENTO PRODUZIONEDI ENERGIA
GENERALE AGRICOLTURA
FREQ FREQ(%) FREQ FREQ(%) FREQ FREQ(%)
Quotidiani 24 34,8 23 35,9 9 45,0
Settimanali 4 5,8 3 4,7 2 10,0
Televisioni 41 59,4 38 59,4 9 45,0
Totale 69 100,0 64 100,0 20 100,0

Tabella 1b – Numero di profili per tipologia di media e tematica
Fonte: elaborazioni CREA-PB

Risulta significativa la totale assenza nei tweet raccolti della parola chiave green deal, che conferma come la misura di politica europea riguardo la transizione ecologica non venga mai utilizzata nei confronti di un pubblico di massa

Risultati dell’analisi del sentimento (i.e., Sentiment Analysis). 

In figura 1 sono riportati i valori percentuali dei 1.980 tweet per tematica, classificati come positivi, negativi e neutrali ottenuti con la risorsa per l’analisi del sentimento per l’italiano chiamata Weighted-Morphologically-inflected Affective Lexicon (WMAL)2 che tiene maggiormente conto del peso delle parole utilizzate nel social media Twitter

L’analisi del sentimento mostra chiaramente come i giudizi positivi e molto positivi incrementano quando si parla di energia applicata in ambito agricolo, così come diminuiscono i giudizi negativi.

Figura 1 – Analisi del sentimento – valori percentuali.
Fonte: elaborazioni CREA-PB 

Nello specifico dei tweet classificati come negativi in ambito agricolo, si fa riferimento al fotovoltaico in relazione all’ambiente e al suolo, ossia ad una “sregolata”3 corsa al fotovoltaico sui terreni agricoli che causa anche consumo di suolo. Questo risultato viene confermato anche da un altro tweet riguardante una recente bocciatura4 dell’uso degli impianti fotovoltaici nei terreni agricoli, che inizialmente aveva aumentato l’interesse da parte delle compagnie di energie rinnovabili per l’installazione di pannelli solari. 

Nella successiva tabella 2 vengono riportati degli esempi di tweet ai quali sono associati i punteggi di sentiment, frequenza di likes (ossia quante volte è piaciuto quel tweet da altri utenti) e frequenza di re-tweet (ossia quante volte quel tweet è stato condiviso con altri utenti).  

Tabella 2 – Esempi di tweet con punteggio di Sentiment, frequenza di likes e re-tweet (nel testo capita di trovare dei simboli quali #, @, che, nel linguaggio di Twitter, fanno rispettivamente riferimento agli hashtags e agli account di utenti)
Testo del tweetPunteggio SentimentGiudiziofrequenza di likesfrequenza di re-tweet
Il Portogallo ha deciso di chiudere i ponti con le energie fossili riuscendo a produrre nel mese di marzo tutta l’energia di cui hanno bisogno soltanto da fonti rinnovabili. Il solare galleggiante è solo uno dei sistemi con i quali c’è riuscito.2,08Molto positivo2896920
È una serra agricola, ma è anche un impianto fotovoltaico, produce energia, produce lavoro e produce agrumi. Questa è una delle tante opportunità che derivano dalle energie rinnovabili.2,28Molto positivo404167
I gasdotti del Mediterraneo sono quasi tutti in Italia, il Sud potrebbe diventare l’hub energetico di tutta l’Europa.1,90Molto positivo23619
L’@AnevEolico ha calcolato che se dessimo le autorizzazioni agli impianti in lista d’attesa potremmo produrre già adesso il 20% del nostro fabbisogno energetico totale, ma cos’è allora che frena questa rivoluzione in Italia?1,80Molto positivo230107
“Voi eco-fondamentalisti sul terreno energetico avete detto no al nucleare e alle centrali a carbone, no alle trivellazioni. E come ci scaldiamo noi? Siete architetti della povertà e del declino!”-1,47Molto negativo45463
L’inganno dei fondi “ultra verdi” che nella metà dei casi non lo sono. Investiti in fossili 8 miliardi e mezzo di euro-1,13Molto negativo3713
Fusione nucleare, verso la «svolta» dagli Usa: «Più vicini a un’energia illimitata e pulita»-0,27Negativo286

In questo numero, a supporto dell’analisi del sentimento, è stata proposta una nuova analisi chiamata delle reti sociali bimodali (figura 2), applicata agli hashtag (tematiche) presenti nei tweet con contenuto relativo alla produzione di energia associata al settore agricolo.   

Figura 2 – Analisi delle Reti Sociali
Fonte: elaborazioni CREA-PB 

Questa analisi mette in relazione le tematiche con i media. Nel dettaglio, @Radio3scienza, @Radio3tweet e @PresaDiretta risultano utilizzare hashtag chiaramente riconducibili al tema analizzato, associando all’hashtag #agrivoltaico quello di #energia. Inoltre, @Radio3scienza amplia gli hashtag utilizzati con #rinnovabili, #crisiclimatica, #transizioneenergetica, #alessandrascognamiglio, #crisienergetica e #suolo. In particolare, l’hashtag #alessandrascognamiglio, ricercatrice ENEA, fa riferimento ad uno specifico evento sull’agri-voltaico (al quale la stessa ha partecipato) in merito all’installazione di pannelli fotovoltaici su delle colture rispettando il passaggio della luce senza compromettere un consumo del suolo5. Si sottolinea come il quotidiano @ilgiornale tratta di #fotovoltaico, #solaretermico e #ambiente; mentre il quotidiano @QRepubblica tratta l’argomento in maniera meno specifica facendo riferimento alla trasmissione #quartarepubblica dove il tema dell’energia viene trattato in termini più ampi: dal caro bollette alla difficoltà di attuazione, in termini di attesa d’approvazione, per un impianto di biogas in un’azienda agricola. 

Considerazioni conclusive 

La tematica dell’energia rinnovabile applicata in ambito agricolo risulta essere ancora molto dibattuta seppur è vista positivamente dai media, ma richiede più approfondimenti in quanto non viene trattata ancora in maniera specifica. Il sentimento è comunque in generale ottimistico: si ha fiducia che, ad esempio, lo sviluppo dei pannelli fotovoltaici possa essere ragionevolmente impiegato in agricoltura senza compromettere l’uso del suolo, seppur, anche qui, delle criticità ancora esistono; come dei dubbi, almeno nel nostro Paese, sull’utilizzo della fusione nucleare come nuova fonte di energia. 

Marco Vassallo
Ricercatore CREA Politiche e Bioeconomia

Ha una lunga esperienza nei metodi statistici multivariati a struttura latente applicati allo studio di modelli decisionali nell’agroalimentare. Recentemente la sua attività di ricerca si è focalizzata nell’analisi automatica del linguaggio naturale in Agricoltura

#lafrase If you change nothing, nothing will change (Tony Robbins) 

Giuliano Gabrieli
Collaboratore Tecnico alla Ricerca – CREA Politiche e Bioeconomia

Statistico di formazione, master in “Data Science”, data analyst con esperienza in big data, tecniche di campionamento, text-mining e sentiment analysis. Membro dell’Ufficio di Statistica dell’Ente

#lafrase Il web ci ha insegnato il potere dell’“effetto di rete”: quando connettete le persone e le idee, esse crescono (Chris Anderson) 

Gli ultimi articoli