TESTATA GIORNALISTICA ONLINE DEL CREA, ISCRIZIONE N. 76/2020 AL REGISTRO STAMPA DEL TRIBUNALE DI ROMA DEL 29/7/2020

20 C
Roma
lunedì, 24 Giugno 2024

Invasioni aliene: a scuola con il CREA Difesa e Certificazione

Della stessa Rubrica

La lotta alle invasioni aliene passa attraverso la conoscenza per consentire a tutti di poter contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e alla tutela della biodiversità. Ed è soprattutto a partire dai banchi di scuola che si può formare una nuova cultura della resilienza.  Ripercorriamo le iniziative per l’edizione 2023 della Notte Europea delle ricercatrici e dei ricercatori e per la giornata Porte aperte: i ricercatori incontrano gli studenti universitari, promosse dal Centro di ricerca Difesa e Certificazione. Percorsi guidati per offrire a insegnanti e studenti l’opportunità di diventare parte della soluzione. 

Secondo il recente Rapporto della Piattaforma intergovernativa sulla biodiversità e i servizi ecosistemici (IPBES), uscito a settembre 2023, “La futura minaccia rappresentata dalle specie aliene invasive è una delle maggiori preoccupazioni”. Passando ad una nota più positiva, il Rapporto evidenzia, però, che le future invasioni biologiche, le specie esotiche invasive e i loro impatti possono essere prevenuti attraverso una gestione efficace e approcci più integrati.

LEAF: Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici 2023 al CREA Difesa e Certificazioni

Qualche settimana dopo, aprendo la COP28, il presidente Sultan Al Jaber precisa: Siamo qui perché crediamo e rispettiamo pienamente la scienza” e, nella Giornata di punta dedicata ai giovani, ai bambini, alle competenze e all’istruzione, dichiara “Questa COP sta costruendo un’eredità globale e sfidando le aspettative. Lo stiamo facendo per costruire un mondo futuro migliore per i giovani e i bambini. Si tratta di una COP di svolta che garantirà che la piena inclusività sia al centro del processo climatico”.  

In concomitanza con la pubblicazione del rapporto intergovernativo e con la conferenza globale, il CREA Difesa e Certificazione dedica ampio spazio a queste tematiche, aprendo le porte dei propri laboratori e giardini a studenti di ogni ordine e grado. 

29 sett. 2023 

La Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici 2023  

Due le iniziative organizzate presso la sede di Roma, nell’ambito nella Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici 2023 – Progetto LEAF Frascati Scienza, finanziata dal programma HORIZON-MSCA-2022-CITIZENS-01. 

La prima – dal titolo “LE PIANTE SI AMMALANO… NOI LE CURIAMO” – ha visto protagonisti i bambini delle scuole primarie e secondarie e un “vispo ragazzo” di novantaquattro anni, Ciro, che si sono trasformati in veri e propri detective di invasori alieni. Infatti, grazie ad un percorso di laboratori e giochi scientifici, appositamente pensato per loro e articolato in quattro tappe tematiche Entomologia, Virologia, Batteriologia e Micologia – hanno potuto apprendere, divertendosi, tante informazioni utili ed interessanti sulle malattie delle piante e sulle loro cause.   

29 sett. 2023 

Nel corso del secondo evento, aperto a tutta la cittadinanza, i ricercatori del Centro hanno illustrato la storia del “GIARDINO DEL CREA DIFESA E CERTIFICAZIONE”, descrivendo le principali famiglie di piante arboree, erbe officinali e aromatiche, e proponendo elementi di botanica insieme a curiosità su particolari alberi: ad esempio, la canfora e il carrubo. Postazioni tematiche interattive, poster illustrativi e video per la didattica hanno supportato la descrizione dei patogeni che infettano le piante, dell’entomologia applicata alla difesa del territorio, dei cani da ricerca e della biodiversità vegetale. 

29 sett. 2023. Eventi divulgativi per ogni età al CREA-DC di Roma

È stata anche l’occasione per visitare il Museo agrario sede originaria della Regia Stazione di Patologia Vegetale, istituita nel 1887 e ripercorrere l’evoluzione del Centro e le sue attività nel corso del tempo fino ad oggi, in cui, avvalendosi di strumentazioni e metodologie sempre più all’avanguardia, i ricercatori si occupano di tutti i patogeni vegetali, che arrecano danni alle piante, ad esempio funghi o miceti, batteri, virus, viroidi e fitoplasmi, insetti o entomi. 

15 dic. 2023. Studenti in visita

Porte aperte: i ricercatori incontrano gli studenti universitari 

Venerdì 15 dicembre 2023, una delegazione di studenti dei corsi di Entomologia della laurea triennale in Scienze Naturali e Ambientali (Università di Pisa) e della laurea magistrale in Scienze della Natura e dell’Uomo (Università di Firenze) ha approfondito le proprie conoscenze su: Cimice asiatica e antagonisti naturali; Punteruolo rosso e Castnide delle palme; Punteruolo nero del fico e tecniche di lotta integrata; Controllo biologico della Cocciniglia tartaruga dei pini. 

Tra i vari metodi di lotta a basso impatto ambientale, i ricercatori hanno fornito informazioni su nematodi e funghi entomopatogeni, che attaccano gli insetti dannosi, e sul loro utilizzo per il controllo di specie aliene invasive, come il Coleottero giapponese, Popillia japonica.  

Ancora, alcuni scienziati hanno illustrato le attività dei Laboratori Nazionali di riferimento di Entomologia, Acarologia e Nematologia nell’ambito della protezione delle piante, con particolare riguardo ai sistemi di monitoraggio fitosanitario e alle tecniche di diagnostica molecolare.  

La giornata ha permesso, anche, di conoscere l’utilizzo della microscopia elettronica nel settore dell’entomologia applicata e le attività del gruppo di ricerca impegnato nello studio degli acari e della qualità biologica del suolo basata sui microartropodi. 

La visita al laboratorio per la tutela della biodiversità funzionale negli ecosistemi forestali ha consentito, infine, di avvicinarsi agli organismi saproxilici che, nutrendosi del legno morto o in via di decomposizione di alberi morti, entrano nel ciclo della sostanza organica, permettendo la perpetuazione degli ecosistemi forestali. 

15 dic. 2023. Studenti in visita

Condividere i saperi e rendere praticabile la cittadinanza ecologica 

Il CREA, dunque, intende fungere da ponte tra ricerca scientifica, decisori politici e mondo produttivo, dando una risposta concreta alle esigenze e alle criticità affrontate dal mondo agricolo , in una chiave sempre più sostenibile, sotto il profilo ambientale, economico e sociale.  

Un obiettivo che passa necessariamente dall’ attuazione dei princìpi di cittadinanza ecologica: la questione delle specie invasive consente agli studenti di sperimentare prospettive alternative; attraverso il gioco, i bambini esplorano dimensioni multiple di problemi e soluzioni; agendo sull’apprendimento, i giovani identificano le azioni, che possono essere intraprese per attivare cambiamenti osservabili e positivi; fanno propri gli aspetti etici, connessi anche alle ricadute su agricoltori, allevatori e pescatori e allo sviluppo di sane interazioni con la Natura e gli altri esseri viventi . 

Apprendimento aperto, integrato, critico, differenziato, esperienziale, cooperativo, tra pari.  Sono gli approcci pedagogici del CREA per promuovere la comprensione del passato, il senso del presente e una visione positiva per il futuro. 

Si ringraziano: 

Per le iniziative della Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici 2023:  

  • Video di presentazione della Sede CREA-Difesa e Certificazione di Roma: Antonio Tiberini, Giorgia Bertinelli, Daniela Cesare, Erica Cesari, Immacolata Dragone, Laura Damiano, Ilaria Maria Grimaldi, Vincenza Ilardi, Alessia L’Aurora, Davide Luison, Emanuela Maurizi, Laura Orzali, Augusto Petrucci, Alessandro Polito e Lorenzo Sciarroni. 
  • Testi e attività: Giorgia Bertinelli, Daniela Cesare, Erica Cesari, Elisa Costantini, Immacolata Dragone, Laura Damiano, Riccardo Fiorani, Ilaria Maria Grimaldi, Vincenza Ilardi, Alessia L’Aurora, Davide Luison, Andrea Marcucci, Aniello Mataluni, Antonio Matere, Emanuela Maurizi, Laura Orzali, Gregorio Padula, Augusto Petrucci, Alessandro Polito, Riccardo Riccioni, Domenico Sansone, Lorenzo Sciarroni, Giuseppe Tatulli, Antonio Tiberini e Maria Teresa Valente. 

Per la giornata Porte aperte: i ricercatori incontrano gli studenti universitari: 

  • L. Giovannini, L. Madonni, G. Sabbatini, G. Mazza, I. Cutino, A. Nencioni, E. Gargani, G. Torrini, S. Simoncini, S. Amoriello, C. Sciandra, G.P. Barzanti, C. Benvenuti, L. Marianelli, V. Nicotera, E. Innocenti Degli, A. Strangi, I. Iovinella, F. Paoli, F. Barbieri, S. Guidi, F. Tarchi, D. Goggioli, E. Gagnarli, S. Simoni, F. Turillazzi, S. Landi, A. Campanaro, A. Lenzi). 
Giuseppina Crisponi
Tecnologo CREA Centro di ricerca Politiche e Bioeconomia

Giornalista Pubblicista

#lafrase Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza (Antonio Gramsci L’Ordine Nuovo, primo maggio 1919)

Gli ultimi articoli